“CU TUTTU LU CORE!” Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali . Leggi le opere dei nostri winner!

Il 17 gennaio 2023 ricorre la “Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali”, istituita nel 2013 dall’Unione Nazionale delle Pro Loco con il fine di salvaguardare e valorizzare queste espressioni appartenenti al nostro patrimonio culturale immateriale. Pubblichiamo, in aggiunta agli splendidi elaborati scaricabili dal link sottostante questa poesia dal titolo PROPOSITI E PUPI inviataci da Teresa e Ada De Blasi : Lu Natale,/a Caddripuli/tene do tradizioni:/li presepi e,/comu sape ogni turista,/li pupi te cartapista./Ete mutu ‘ntisa quista comu arte/se ne prepara unu per ogni parte./Tutte le tisgrazie e le malefatte/se le pija quiddhu ecchiu,/percio’ lu fannu bruttu parecchiu,/quiddhu neu, carecu te speranze/te nu beddhu piccinnu tene le sembianze./Stannu me n’aggiu girati tanti/cu rrecuperu li do anni senza nienti/e su rriata a na strata ca nu sapia/nu bbera allu centru ma alla periferia./Tutti ‘ndafarrati li strei utanu/annanzi a n’opera ca sta preparanu:/ce presciu cu li isciu cussì occupati/cu mantegnianu viva la tradizione e l’arti./Lu pupu era ‘ncora tuttu jancu, nu glianu pitturatu./Era già menzatia nu pensu/ca facianu a ttiempu./Ma ieu ja ulutu cu ni ticu:/nu bbu preoccupati/vagnuni ci nu lu spicciati,/quistu è lu cchiu meiu/te quiddhi ca aggiu isti,/perce’ ete comu na pagina noa/su cui ognetunu pote/scriere la soa./Ca è inutile cu ni lamentamu/ogni 31 te dicembre/pe quantu l’annu è statu fiaccu,/mentimunci nui nu picca te bene,/ogne giurnu,/cussi’ lu facimu cchiu ‘nduciutu/e quannu rria la fine/ne despiace ca se nna sciutu./
Qui di seguito il link alla splendida attività svolta dai nostri winner lo scorso anno. Cliccate per scaricare il documento con tutti componimenti pervenuti…

“Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali”: Menzione speciale a Pro Loco Lecce e… i nostri WINNER!

 

Un commento

  1. È un’iniziativa stupenda. Complimenti a Pro Loco di Lecce e alla sua Presidente .
    Lo scorso anno l’attestato di merito andò proprio a me, che ho avuto il coraggio di tradurre nel nostro splendido dialetto un pezzo del V canto dell’inferno dantesco. Quest’anno sono impegnata a recitare, sempre in dialetto leccese, in una Commedia scritta da Alfredo Pagliaro , ma seguirò cmq. con molto interesse il percorso di ProLoco . Inoltre il 28 p.v. dovrò recitare , in un Convegno a lui dedicato, una stupenda poesia dialettale scritta dal grande Poeta leccese Ninì Rucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *