“Riqualificazione delle aree contermini il Castello Carlo V”: una proposta per la città!

 Successo e grande partecipazione di pubblico, presso il Teatro Apollo, nella nuova sala conferenze posta al di sopra dei due ordini di palco, per la presentazione e la condivisione con la cittadinanza della proposta progettuale che intende riqualificare e valorizzare le aree adiacenti al Castello Carlo V, al fine di consentirne una fruizione più adeguata . Il Comune di Lecce si candida, infatti,  a partecipare all’avviso pubblico della Regione Puglia sul tema “Selezione di interventi strategici per la fruizione di aree, infrastrutture e servizi di accoglienza nel settore turistico”. Il progetto ha la finalità di ridonare all’intera area attorno al Castello Carlo V, una  identità sociale e culturale, in grado di  reinterpretare gli spazi in maniera innovativa, valorizzandone la ricchezza storico artistica e facendo dello splendido monumento di recente tornato all’antico splendore, il punto di congiunzione tra passato e futuro. All’incontro hanno preso parte il sindaco Carlo Salvemini e  il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Delli Noci che hanno sottolineato la sistematicità che ha caratterizzato gli interventi finora portati a termine per rendere sempre più straordinaria e bella la nostra città, Maria Piccarreta Direttrice Soprintendenza e Patrizia Erroi dell’Ufficio Centro Storico del Comune di Lecce che hanno supportato con dati tecnici e foto tratte dall’archivio storico della città,  l’architetto Alfredo Foresta del Gruppoforesta che ha illustrato con planimetrie e videate “virtuali” come si intende procedere per restituire a quelli che attualmente appaiono dei “nonluoghi” la autenticità che ne garantisce una piena fruizione anche ai fini dell’implementazione di un turismo esperienziale che consenta al turista, come ha sottolineato Maria Gabriella De Judicibus Presidente Proloco Lecce. non solo di accostarsi alla storia della città di Lecce e delle sue “donne di pietra”, ma di sentirsi protagonista di quella storia, attraverso percorsi isotopici di senso in grado di donare la gratuita piacevolezza del sostare e il desiderio forte di tornare.
Lecce città donna ( Intervento di M. Gabriella de Judicibus)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *